Personalizziamo il file .bashrc

Personalizziamo il file .bashrc

Aggiungiamo un “pizzico di magia” alla nostra distibuzione linux per aiutarci nelle operazioni da terminale di tutti i giorni.

Il file BASHRC viene caricato dal sistema ogni volta che viene eseguito un terminale, quindi modificandolo opportunamente sarà possibile eseguire facilmente i nostri comandi o routine.

Editiamo il file .bashrc reperibile nella home directory del nostro utente. Per visualizzarlo essendo un file nascosto, da interfaccia grafica premiamo CTRL+H per mostrare i file nascosti ed apriamolo con il nostro editor di testi, da riga di comando tramite il comando

nano .bashrc

Quali sono quindi le possibili modifiche che possiamo fare?

Alias

Gli Alias sono semplicemente dei nomi che associamo a dei comandi complessi o difficili da ricordare. Ad esempio volendo spegnere il Computer con un solo semplice comando facile da ricordare potremmo usare il seguente codice

alias spegni='sudo shutdown -h now'

Nell’esempio precedente abbiamo creato un alias che consentirà di spegenere il computer semplicemente digitando “spegni” invece del tradizionale “sudo shutdown -r now”.

Funzioni

Le funzioni consentono a differenza degli Alias di creare delle strutture più articolate come ad esempio aprire un file in modifica attenderne la chiusura e ricaricare il servizio, oppure creare una cartella ed entrarci direttamente, le possibilità sono infinite.

#Creaiamo una cartella ed entriamo #direttamente al suo interno
function crea_cartella() {
  mkdir -p $*
  cd $*
}

Nell’esempio precedente abbiamo creato una cartella e ci siamo spostati al suo interno con un solo comando, la variabile $* riporterà nel codice qualunque cosa noi scriviamo subito dopo il nome della funzione “crea_cartella test” riprodurrà i seguenti comandi.

mkdir test
cd test

Allo stesso modo potremmo creare delle funzioni per aggiornare il sistema

function aggiorna() {
  sudo apt update && sudo apt upgrade -y && sudo apt dist-upgrade -y
}

Pulire il sistema

function pulisci() {
  sudo apt clean && sudo apt autoclean && sudo apt autoremove -y
}

Gestire i programmi (Installare, disinstallare, cercare)

#uso: installa rar , installa git , installa zip

function installa() {
    sudo apt install $*
}

#uso: disinstalla rar , disinstalla git , disinstalla zip

function disinstalla() {
    sudo apt purge $*
}

#uso: cerca_programma rar , cerca_programma git , cerca_programma zip

function cerca_programma() {
    ( sudo apt-cache search $* )
}

Per rendere il tutto funzionante non dovremmo fare altro che editare quindi il file .bashrc aggiungendo i nostri comandi alla fine e ricaricare la configurazione tramite il comando

source .bashrc

Giuseppe Restuccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *