Installazione Ubuntu Desktop per principianti in 10 semplici passi.

Installazione Ubuntu Desktop per principianti in 10 semplici passi.

Requisiti

  • Un computer con almeno 4GB di ram, oppure una installazione funzionante di un gestore di macchine virtuali (ad esempio Hyper-V, Virtual Box, VMWare ecc ecc)
  • Una copia dell’immagine del disco di installazione reperibile dal sito ufficiale http://www.ubuntu.com
  • Nel caso di installazione su un pc fisico servirà un dvd-rom o supporto usb (Segui la guida per generare i supporti di installazione)

Passo 1 – Boot del computer o della macchina virtuale dal supporto di installazione.

Subito dopo aver effettuato il boot dal dispositivo di setup dovremmo scegliere una delle opzioni messe a disposizione dalla procedura d’installazione. Per muoversi attraverso il menù sarà possibile usare i tasti direzionali della tastiera e invio per confermare. Oppure tramite la pressione dei rispettivi tasti funzione sarà possibile richiamare la funzione collegata. Ad esempio per impostare la lingua basterà premere F2 dalla tastiera e tramite le frecce direzionali scegliere la propria lingua e premere INVIO per confermare.

Passo 2 – Scegliere Installa Ubuntu.

Passo 3 – Scelta della lingua.

Da questo momento in poi ci ritroveremo in ambiente desktop e sarà possibile usare il mose e tastiera o, nel caso in cui ci troviamo in un portatile con touch screen che viene riconosciuto sarà possibile eseguire gli input normalmente

Passo 4 – Scelta del layout della tastiera.

E’ importante non sbagliare in questa fase, in quanto un layout errato della tastiera potrebbe rendere difficoltoso inserire comandi e testo. Pertanto si consiglia vivamente dopo aver impostato il layout di esegure alcune prove di digitazione nell’apposito campo.

Passo 5 – Scelta della tipologia di installazione

In questa sezione sarà determinante iniziare col piede giusto. Sarà comunque possibile intervenire in qualsiasi momento installando o rimuovendo il software, ma generalmente una buona configurazione iniziale riduce il lavoro nelle fasi successive.

  • Installazione Normale, destinata ad un utenza generica ma è pensato principalmente per i nuovi utenti. Praticamente verranno installati i componenti di base come lettori multimediali, Browser internet, suite office
  • Installazione minima, destinata ad un utenza esperta che ha già avuto esperienza con sistemi desktop linux. Viene praticamente avviata una versione senza i componenti comuni che gli utenti standard sono abituati ad usare.
  • Consigliato : Scaricare gli aggiornamenti durante l’installazione, ovviamente sarà necessaria una connessione ad internet.
  • Opzionale : Installazione software proprietario, diventa necessario per installare software proprietari e drivers per schede wireless .

Passo 6 – Gestione dello storage

Attenzione. Comprendere attentamente che in questa fase si andrà a gestire lo spazio di archiviazione del computer, quindi è indispensabile essere sicuri di avere una copia di backup dei propri dati in quanto l’installazione li sovrascriverà. Questo aspetto vale se stiamo eseguendo l’installazione su un computer / notebook. Nell’installazione su una macchina virtuale non dovrebbero esserci dati.

Passo 7 – Impostare i settaggi regionali

Passo 8 – Creazione utente principale

Ubuntu Desktop, a differenza di altre distribuzioni, viene fornita con l’utente “Root” disabilitato. (Guida: Come abilitare l’utente Root in Ubuntu). Non avendo l’utente Root abilitato il primo utente creato viene inserito nel gruppo di Sistema Sudoers. Questo consente di eseguire operazioni con potere amministrativo direttamente dall’utente abilitato. il tutto tramite il comodo comando sudo comando da eseguire. Sudo consente di migliorare la sicurezza nel sistema.

E’ consigliato usare una password complessa contenente numeri lettere maiuscole e minuscole e caratteri speciali. Si consiglia inoltre di evitare di impostare l’accesso automatico.

Passo 9 – Andiamoci a prendere un caffè

A questo punto attendiamo che il sistema completi il processo di installazione, potrà impiegare diversi minuti soprattutto se si è scelto di installare gli aggiornamenti durante l’installazione.

Passo 10 – Ecco il nostro nuovo desktop pronto all’uso

Giuseppe Restuccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *