Assetto Corsa Linux Server – Accendiamo i motori

Assetto Corsa Linux Server – Accendiamo i motori

Requisiti

  • Ubuntu 18.04 Server
  • Account steam diverso dal proprio (Si consiglia di usare un account steam diverso per evitare di effettuare accesso su server remoti)
  • Per evitare lag durante le partite il server deve essere almeno un i5 serie 4 o successive ed avere almeno 16 GB di ram
  • Secondo il Server Manager la banda in upload del server deve essere di almeno 20mb per un elevato numero di sloto.

Accesso al server linux con utente non amministrativo

Evitare di effettuare la configurazione seguente con utente privilegiato in quanto non necessario. A tal proposito prima di proseguire creare un utente base:

$ sudo adduser <username>

Una volta creato l’utente andremo ad eseguire il login via console con il nuovo utente.

Configurazione dell’ambiente e installazione dei programmi necessari

Cominciamo con il creare una cartella nella home ed accediamoci

$ mkdir steam 
$ cd steam  


Adesso scaricheremo il pacchetto SteamCMD che ci consentirà di accedere alle installazioni di steam senza interfaccia grafica

Scarichiamo l’installer
$ wget http://media.steampowered.com/client/steamcmd_linux.tar.gz 

Estrazione del file scaricato
$ tar -xvf steamcmd_linux.tar.gz

Rimozione dell’archivio non più necessario
$ rm steamcmd_linux.tar.gz

Esecuzione del primo avvio dello steamCMD (Da notare il dover forzare il comando a settare la propria piattaforma come Windows)
$ ./steamcmd.sh +@sSteamCmdForcePlatformType windows

Se tutto è stato fatto correttamente ci ritroveremo davanti la shell di SteamCMD che ci richiederà di effettuare il login (Inserire i dati creati all’inizio della guida)

Steam> login <username>; 

Sostituire <username> con quello creato in precedenza ed inserire la relativa password quando richiesto

Steam> force_install_dir ./assetto 
Steam> app_update 302550 
Steam> exit

A questo punto avremo i file necessari installati nella cartella ./assetto
I file di configurazione saranno all’interno della cartella ./assetto/cfg

Per finire non ci resta che lanciare l’eseguibile del server con il comando
$ ./acServer_linux

Giuseppe Restuccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *